skip to content
 

Manifesto

TOWA (Transparency for Organic Wine Association) è un collettivo di cittadini che raggruppa consumatori e professionisti della filiera vinicola con lo scopo di agire presso le Istituzioni europee e nazionali nel perseguire l’obiettivo di regolamentare un accesso alla trasparenza nel quadro della revisione della Direttiva Vini Biologici.

Oggi, malgrado l’obbligo normativo in seno all’Unione di riportare la composizione degli ingredienti su qualsiasi prodotto alimentare, il vino rimane un’eccezione, impedendo al consumatore di valutare il livello di qualità e di sicurezza del prodotto che desidera acquistare. Senza contare che parliamo di vino biologico, per cui le sue aspettative in termini di qualità e sicurezza alimentare sono più elevate rispetto ai vini convenzionali. Risulta fondamentale attuare una politica che possa offrire al consumatore una garanzia di accesso all’informazione sulla composizione e le pratiche di ciascun vino biologico.

TOWA chiede alla Commissione europea di integrare gli elementi seguenti nella revisione della Direttiva Vini Biologici:

  • Istituire un Comitato di Esperti per definire i parametri da analizzare e la relativa scala di pertinenza, oltre che una griglia di lettura che consenta di categorizzare questi risultati attraverso degli indicatori graduali di qualità, tenendo comunque conto delle situazioni climatiche o di altro tipo.
  • Attuare un processo di accesso alla trasparenza sulla composizione dei vini biologici commercializzati, magari tramite un portale ove il vignaiolo o un laboratorio accreditato potrebbe postare i risultati delle analisi effettuate sui vini, consultabile dal consumatore (ad esempio tramite codice QR)
  • Elaborare un modello finanziario che consenta di accompagnare economicamente una politica più ambiziosa per il settore dei vini biologici
 

Questo sito utilizza cookies. L'accettazione dei cookies permetterà una navigazione ottimale del sito.